Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Cardiobase
Xagena Mappa

Effetto del Valsartan sulla funzione ventricolare destra sistemica


Il ruolo dei bloccanti dei recettori della angiotensina II ( anche detti sartani ) nei pazienti con un ventricolo destro sistemico non è stato ben definito.

È stato condotto uno studio multicentrico, in doppio cieco, parallelo, randomizzato e controllato, sul bloccante del recettore della angiotensina II Valsartan ( Diovan, Tareg ) 160 mg due volte al giorno, rispetto al placebo nei pazienti con ventricolo destro sistemico causato dalla trasposizione delle grandi arterie congenitamente o chirurgicamente corretta.

L'endpoint primario era rappresentato dal cambiamento nella frazione di eiezione ventricolare destra durante 3 anni di follow-up, determinato con la risonanza magnetica cardiovascolare o, in pazienti con controindicazioni per la risonanza magnetica, con la tomografia computerizzata con rivelatore multi-linea.
Gli endpoint secondari erano il cambiamento dei volumi del ventricolo destro e di massa, VO2 picco e qualità di vita.

Le analisi primarie sono state eseguite su base intention-to-treat.

In totale 88 pazienti ( Valsartan, n=44; placebo, n=44 ) sono stati arruolati nello studio.

L’assenza di effetti avversi gravi si è verificata in entrambi i gruppi.

Non vi è stato alcun effetto significativo della terapia con Valsartan a 3 anni su frazione di eiezione del ventricolo destro sistemico ( effetto del trattamento, 1.3%; P=0.34 ), capacità massima di esercizio, o qualità di vita.

C'è stato un maggiore aumento del volume telediastolico del ventricolo destro ( 15 mL; P minore di 0.01 ) e di massa ( 8 g; P=0.01 ) nel gruppo placebo, rispetto al gruppo Valsartan.

In conclusione, non c'è stato alcun significativo effetto del trattamento con Valsartan sulla frazione di eiezione del ventricolo destro, sulla capacità di esercizio, o sulla qualità di vita.
Valsartan è stato associato a una frequenza di eventi clinici significativi simile a quella del placebo.
Piccole ma significative differenze tra Valsartan e placebo sono risultate presenti per il cambiamento dei volumi e di massa del ventricolo destro. ( Xagena2013 )

van der Bom T et al, Circulation 2013; 127: 322-330

Cardio2013 Farma2013



Indietro