Aggiornamenti in Aritmologia
Cardiobase
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Farmaci per smettere di fumare: Vareniclina associata ad un aumentato rischio di gravi eventi cardiovascolari


L'uso di Vareniclina per smettere di fumare è associato ad un aumentato rischio del 72% di un grave evento avverso cardiovascolare.

La cardiopatia è una comune causa di grave malattia e morte nei fumatori ed è spesso un motivo che induce le persone a smettere di fumare.

La Vareniclina ( Chantix; In Italia: Champix ) è uno dei farmaci più comunemente utilizzati per aiutare le persone a smettere di fumare. Quando la Vareniclina è stata introdotta sul mercato nel 2006, i revisori dell’Agenzia regolatoria degli Stati Uniti, FDA ( Food and Drug Administration ), avevano riferito che i dati esistenti indicavano la possibilità di un aumento del rischio di eventi cardiaci avversi.
L’FDA ha recentemente aggiornato la scheda tecnica di Chantix sulla base di un piccolo aumento del rischio di eventi cardiovascolari tra i fumatori con malattie cardiache.

Un team di ricercatori della Johns Hopkins University School of Medicine ( Baltimora, USA ), dell'University di East Anglia ( Norwich, Regno Unito ), e del Wake Forest Baptist Medical Center ( Winston-Salem, USA ), ha esaminato la sicurezza cardiovascolare della Vareniclina tra i fumatori o i fumatori di tabacco senza fumo, rispetto al placebo nelle sperimentazioni cliniche.
Sono stati analizzati 14 studi che hanno incluso 8.216 pazienti ( 4.908 persone su Vareniclina e 3.308 su placebo ).
Tutti gli studi, ad eccezione di uno, hanno escluso i soggetti con una storia di malattia cardiaca.

Dallo studio è emerso che 52 dei 4.908 ( 1.06% ) partecipanti che assumevano Vareniclina hanno presentato eventi avversi cardiovascolari rispetto a 27 soggetti su 3.308 ( 0.82% ), trattati con placebo; sono morte 14 persone, 7 nel gruppo Vareniclina e 7 nel gruppo placebo.

Inoltre sono stati osservati rischi di depressione, agitazione e pensieri suicidi, che avevano portato l’FDA a imporre un boxed warning ( massima avvertenza ) nella scheda tecnica del farmaco.

I ricercatori hanno concluso che i medici dovrebbero bilanciare con attenzione il rischio di gravi eventi cardiovascolari e di altri gravi eventi avversi neuropsichiatrici associati a Vareniclina contro i benefici della cessazione dell’abitudine al fumo.

In un commento allo studio, Taylor Hays della Mayo Clinic ha sottolineato che, anche se questi risultati suggeriscono che una misura di cautela dovrebbe essere presa nella prescrizione di Vareniclina per il trattamento delle dipendenza da tabacco, il piccolo rischio assoluto di eventi cardiovascolari associati al trattamento con il farmaco è superato dall’enorme vantaggio correlato alla riduzione della morbilità e della mortalità cardiovascolare che si può ottenere con l'astinenza da fumo. ( Xagena2011 )

Fonte: CMAJ, 2011


Cardio2011 Psyche2011 Farma2011


Indietro