Aggiornamenti in Aritmologia
Cardiobase
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Il Valsartan ha ridotto il rischio di fibrillazione atriale nei pazienti con insufficienza cardiaca


Il Valsartan ( in Italia: Tareg ) è un antagonista del recettore dell’angiotensina II.

Lo scopo dello studio è stato quello di verificare l’azione del Valsartan nel prevenire la fibrillazione atriale.

Sono stati utilizzati i dati dello studio Val-HeFT, che aveva coinvolto 5.010 pazienti in classe NYHA II-IV e con frazione d’eiezione inferiore al 40%.

I pazienti sono stati assegnati in modo random al Valsartan 40 mg 2 volte die fino ad un massimo di 160 mg b.i.d. ( bis in die ) o placebo.
Il periodo osservazionale medio è stato di 23 mesi.

Il 12% dei pazienti dello studio Val-HeFT presentava una fibrillazione atriale.

Nel corso del follow-up, episodi di fibrillazione atriale si sono presentati nel 6,56% dei pazienti.
L’incidenza è risultata inferiore tra i pazienti trattati con il Valsartan: 5,27% versus 7,86% ( OR = 0,65 ).

Il Valsartan ha mostrato di ridurre del 33% il rischio relativo di fibrillazione atriale.( Xagena2003 )

Fonte: European Society of Cardiology / Annual Meeting 2003, Vienna


Farma2003


Indietro